L'Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 35112 dell'11 marzo 2015, ha stablito che a decorrere dal 1 giugno 2015, i professionisti iscritti agli Ordini e Collegi professionali, abilitati alla predisposizione e alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, utilizzano le procedure telematiche di cui al provvedimento del Direttore dell’Agenzia del territorio 22 marzo 2005 per la presentazione degli atti di aggiornamento.

E' stata pubblicata la nuova norma italiana relativa ai dispositivi d'ancoraggio destinati all'installazione permanente.
 
La norma in questione era ampiamente attesa da tutti gli operatori del settore, dopo la confusione venutasi a creare con l'aggiornamento della UNI EN 795:2012 (Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute - Dispositivi di ancoraggio)
 

Il Decreto Interministeriale 20 marzo 2013 "Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare", prevedeva che gli addetti che alla data di entrata in vigore del decreto operavano già nel settore da almeno 12 mesi fossero esonerati dal percorso formativo di cui all'Allegato II, obbligando comunque all'aggiornamento previsto dall'Art. 10 del medesimo allegato entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore.

Al fine di assicurare l'uniformità e la trasparenza dell'attività tecnico-amministrativa dei Comuni nella materia edilizia, la Giunta regionale, con deliberazione n. 993 del 7 luglio 2014, ha approvato l'Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione della modulistica edilizia unificata” .

Pubblicata in data 29 dicembre 2014 la Circolare 30/E dell'Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Catasto e Cartografia: "Approvazione automatica degli atti di aggiornamento del Catasto Terreni con contestuale aggiornamento della mappa e dell’archivio censuario. Circolare di accompagnamento alla procedura Pregeo 10 versione 10.6.0."

Il 13 giugno 2014 sono state approvate nella seduta congiunta tra le due Federazioni Regionali degli Ordini degli Ingegneri dell'Emilia Romagna e della Toscana, le linee guida per Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione.